Jicama

Jicama. Pachyrhizus angulatus. Originaria del Messico, la jicama è il tubercolo di una pianta rampicante. Il nome deriva dalla civiltà Atzeca, dove era consumata dagli indigeni con il nome di xicomalt. Fu solo nel XVII secolo che gli esploratori spagnoli l’esportarono nelle Filippine e da qui si diffuse nelle isole de Pacifico e in Asia.… Continue reading Jicama

Manioca

 La manioca, quasi sconosciuta nella cultura gastronomica occidentale, è molto utilizzata nell’America centro meridionale e in Africa. Al suo successo hanno contribuito diversi fattori: innanzitutto la capacità del tubero ad adattarsi a climi e terreni diversi, la resistenza e,non ultima, la sua ricchezza in carboidrati, che ne fa un’importante fonte di alimentazione. Dalla manioca si… Continue reading Manioca

Taro

Taro, colocasia esculenta: Originario dell’Asia tropicale il tubo del taro si coltiva da millenni in molte regioni calde del globo. Rappresenta un ingrediente importante dell’alimentazione di base delle popolazioni oceaniche, africane e asiatiche: gli hawaiani ne coltivano oltre 100 varietà e una di queste, chiamata poï è il loro cibo preferito. Il taro può essere… Continue reading Taro

Igname

Igname, Discorea alata: il tubero di questa pianta rampicante di origine africana può pesare diversi chili e per questo motivo è considerata sacra o magica da alcune popolazioni indigene asiatiche e dagli aborigeni australiani. Ne esistono diverse varietà che si mangiano bollite, gratinate, fritte o ridotte in purè a causa di un componente che può… Continue reading Igname

Foglie di vite

Le foglie di vite sono un prodotto tipico dell’area del Bio-Mediterraneo: vengono vendute fresche nei mercati, dalla Grecia, all’Egitto nei mesi primaverili, quando le foglie sono tenere oppure conservate in salamoia. Si usano per prelibati involtini con ingredienti e denominazioni che variano da paese a paese: dolmadáki in Grecia, dolma in Turchia, sarma nei Balcani,… Continue reading Foglie di vite

Uova di quaglia

Più piccole di quelle di gallina (circa 1/5) e di gusto più tenue, le uova di quaglia hanno il guscio picchiettato di scuro; vengono prodotte tutto l’anno (in media 200-300 uova a quaglia) e vendute in vaschette. Solitamente le quaglie da carne sono anche ovaiole. Sotto il profilo nutrizionale, le uova di quaglia contengono meno… Continue reading Uova di quaglia

Cagliata

La cagliata è una massa bianca gelatinosa che si ottiene aggiungendo al latte degli acidificanti o dei microorganismi che provocano la coagulazione della caseina. La cagliata non si consuma quasi mai da sola, ma è l’«ingrediente» principale per la preparazione di quasi tutti i tipi di formaggio.

Caglio

Il caglio è una sostanza di origine animale ricca di enzimi che provocano la coagulazione del latte, indispensabile nella preparazione dei formaggi. Il caglio maggiormente usato è ricavato dall’abomaso (cioè lo stomaco) del vitello o dell’agnello.

Canna da zucchero

La canna da zucchero è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Graminacee. Ha fusto lungo 3-4 metri, all’interno del quale è contenuto un midollo ricco di saccarosio.

Cuore di palma

Il cuore di palma è un germoglio di alcune varietà di palma, chiamato anche palmito.